1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 
Contenuto della pagina

Inumazione


 

L’inumazione consiste nella sepoltura del feretro in fosse scavate nella nuda terra. Può riguardare sia deceduti a termine del funerale, sia resti mortali a seguito di esumazione o estumulazione. Nei due cimiteri esistono distinti campi di inumazione per adulti, bambini, feti, parti anatomiche, resti mortali da esumazione o da estumulazione, ovvero per le diverse religioni che hanno ottenuto un campo particolare.
Il periodo di permanenza in terra è differenziato:
• minimo di 10 anni per inumazione di deceduto adulto o bambino iscritto all’anagrafe;
• minimo di 5 anni per i resti mortali esumati o estumulati, riducibile a 2 in talune circostanze;
• minimo di 5 anni per i feti e le parti anatomiche riconoscibili;
• un numero variabile di anni nel caso di inumazioni effettuate in area in concessione, pari alla durata di quest’ultima.
Al termine del periodo di inumazione viene effettuata l’esumazione del defunto.
Se il referente vivente mantiene aggiornati nel tempo i dati relativi alla propria residenza, viene avvisato tramite lettera da Bologna Servizi Cimiteriali S.r.l. della data dell’esumazione e delle possibili scelte effettuabili.
Per effettuare segnalazioni cliccare qui



Campo di Inumazione nel Cimitero della Certosa, con la Basilica di San Luca sullo sfondo

Lapidi

Nei campi di inumazione decennale o in concessione è possibile collocare un cippo/copritomba con dimenzioni prestabilite. Per conoscere le dimensioni massime che devono rispettare gli accessori, che possono essere posati sulle fosse si allega un prospetto della lapide "tipo".
Per regolamento devono essere riportati i dati anagrafici della persona deceduta (Nome, Cognome, Data di nascita e Data di morte) ed il numero della fossa. la posa dei cippi da campo può avvenire trascorsi otto mesi dalla inumazione, e non nel periodo dal 01/11 al 31/03.
Bologna Servizi Cimiteriali S.r.l. provvede periodicamente alla sistemazione e al livellamento dei campi di inumazione al fine di rendere possibile il collocamento della lapide. nel caso non venga posato nessun cippo il Servizio provvede alla posa di un cippo di riconoscimento riportante i dati obbligatori.